Il ragazzo di vetro e il ciabattino. Riflessi di Čajkovskij in uno specchio infranto

Il ragazzo di vetro e il ciabattino. Riflessi di Čajkovskij in uno specchio infranto

1 0 9 mesi fa
Il complesso, contraddittorio rapporto che unisce l’arte e la vita, l’uomo e il creatore: poche volte nella storia della musica, e non solo in questa, un simile rapporto appare cruciale come nel caso di Petr Il’ič Čajkovskij. Lavori come il Concerto per violino e la Sinfonia Patetica si prestano a riassumere l’impressionante groviglio di antinomie che alimentano, e insieme rendono tragicamente problematica la vita e l’arte di questo musicista: semplicità e artificio, edonismo e rigore, ... Maggiori informazioni

Seguici su Facebook